Archivi della categoria: Monti della Laga

“Pianeta Amazzonia”: si avvicina il secondo Forum delle Comunità Laudato si’

È “Pianeta Amazzonia” il tema del secondo forum delle Comunità Laudato si’. Dopo aver affrontato il tema della plastica e aver distillato in una “carta” comportamenti e consapevolezze, il variegato mondo di persone e associazioni impegnato a vivere e diffondere le intuizioni dell’enciclica di papa Francesco torna il 6 luglio ad Amatrice per riflettere sul polmone verde del pianeta

«Un fratello che ci ha rubato il cuore». Dalle Ande agli Appennini il cordoglio per don Angel

In tanti si sono riuniti nel palazzetto dello sport di Amatrice in occasione delle esequie di don Angel Jiménez Bello. Un ultimo saluto al giovane parroco di Sant’Agostino, che il 24 agosto del 2016 aveva condiviso con la popolazione i tragici momenti del sisma, occupandosi di mettere in salvo gli anziani della Casa di Riposo

Primo Maggio a Cittareale. Il sindaco Nelli: «non è banale festeggiare il lavoro nel cratere del sisma»

È stato il sindaco Francesco Nelli ad accogliere lavoratori e istituzioni a Cittareale per la ricorrenza del Primo Maggio. Un’occasione che ha visto il Primo cittadino sollecitare il necessario miglioramento della via Salaria e sollevare il problema del precariato di chi opera nelle Amministrazioni impegnate ad affrontare il difficile problema della ricostruzione. Ma accanto ai problemi non si è dimenticato di festeggiare i lavoratori con un entusiasmante concerto eseguito da strumentisti dell’Accademia di Santa Cecilia e con un gustoso momento conviviale curato dalla Pro Loco

Primo Maggio a Cittareale. Don Valerio Shango: «il lavoro è ricostruzione, dignità e speranza»

Introducendo la manifestazione voluta da Cgil, Cisl, Uil e Chiesa di Rieti per festeggiare il lavoro, don Valerio Shango ha spiegato la direzione dell’intensa giornata vissuta insieme a cittadini e autorità a Cittareale. Un modo per tenere accesi i riflettori sulle aree colpite dal sisma del 2016, ma anche per dire che è solo il lavoro che può risolvere i tanti problemi del tempo presente, compreso quello della riscostruzione, portando sviluppo e speranza, soprattutto per i giovani